I 10 migliori libri italiani

0
230
libri italiani

La letteratura è sempre stato un cavallo di battaglia della tradizione italiana. Il Bel Paese, infatti, è apprezzato all’estero non solo per la grande storia che lo caratterizza, ma anche per la sua produzione artistica trasversale: troviamo infatti eccellenze italiane nella pittura, nella scultura, nell’architettura e, appunto, nella letteratura.

Abbiamo voluto stilare una classifica dei migliori dieci libri di autori italiani che, a nostro parere, non dovrebbero mai mancare nella propria biblioteca.

10. Gomorra, Roberto Saviano, 2006: romanzo basato su reali atti processuali a cui l’autore ha avuto accesso che descrive la realtà della camorra campana, le vite dei boss e come questo sistema malavitoso riesca ad attrarre anche ragazzini adolescenti.

9. Il Gattopardo, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, 1958: romanzo storico che narra delle vicende di Fabrizio Salina, aristocratico siciliano, e Tancredi, innamorato di Angelica, durante l’epoca dello sbarco dei garibaldini in Sicilia.

8. Il Milione, Marco Polo, 1298: Marco Polo, mercante veneziano, narra del suo viaggio nell’Estremo Oriente, descrivendo luoghi, eventi e situazioni di cui si è caratterizzato il suo lungo viaggio. È quasi certo che a redigere il primo manoscritto non sia stato Polo, ma Rustichello da Pisa.

7. La Ciociara, Alberto “Moravia”, 1957: Cesira e sua figlia Rosetta fuggono da una Roma in balia dei bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale verso la loro terra natia, la Ciociaria, dove per nove mesi vivranno nell’indigenza in attesa dell’arrivo degli alleati. Arrivo che, tuttavia, porterà a conseguenze tutt’altro che piacevoli per le due donne.

6. Il Principe, Niccolò Machiavelli, 1513: un trattato politico in cui Machiavelli descrive i tratti ideali di un principe che possa governare uno Stato fiorentino ormai in crisi. Oltre che trattato politico, comunque, Il Principe si rivela essere anche un trattato antropologico, permeato com’è di considerazioni profonde sulla natura umana.

5. I Malavoglia, Giovanni Verga, 1881: un romanzo che narra le vicende della famiglia Toscano, detta Malavoglia, segnate da sventure continue che culminano nel finale.

4. Orlando Furioso, Ludovico Ariosto, 1532: il più famoso poema cavalleresco italiano ambientato all’epoca della battaglia tra francesi e saraceni, che narra dell’amore del cavaliere Orlando per Angelica e della sua pazzia a seguito della scoperta del fatto che Angelica ama Medoro, un soldato saraceno.

3. I Promessi Sposi, Alessandro Manzoni, 1842: il romanzo italiano più famoso al mondo: tutti conoscono la storia di Renzo e Lucia, il cui matrimonio viene impedito da Don Rodrigo, il quale ha posato lo sguardo su Lucia, ambientato nell’epoca della peste che colpì l’Italia nel ‘600.

2. Decameron, Giovanni Boccaccio, 1350: dieci ragazzi scappano da Firenze flagellata dalla peste e per dieci giorni si raccontano dieci novelle al giorno. Ancora oggi, questa raccolta di novelle è considerata uno dei più importanti contributi allo sviluppo del volgare italiano.

1. La Divina Commedia, Dante Alighieri, 1304: poema diviso in tre parti, ciascuna delle quali descrive il cammino del poeta fiorentino attraverso i tre regni dell’oltretomba di Inferno, Purgatorio e Paradiso. Lungo il suo percorso, Dante, accompagnato prima dal poeta latino Virgilio, poi da Beatrice, la donna da lui amata, incontrerà vari personaggi facenti parte dello scenario politico a lui contemporaneo e personaggi del passato, i quali racconteranno ciascuno la propria storia.

Sei d’accordo con questa classifica? Quali sono, secondo te, i migliori libri italiani?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here