Wonder Boy festeggia i 30 anni con un nuovo gioco

0
20

Era il 1987 quando nelle console dei videogiocatori entrava Wonder Boy in Monster Land, gioco che di lì a poco sarebbe diventato un classico dell’ultimo decennio del XX secolo. A trenta anni di distanza, la casa ha prodotto un fantastico remake di Wonder Boy 3 tutto da giocare, recensito dal portale di retrogaming Insertcoin.

Wonder Boy: The Dragon’s Trap è un remake del Wonder Boy III originale: the Dragon’s Trap, con il gameplay reversizzato dal codice Master del sistema originale e la nuova grafica disegnata a mano e riarrangiamenti musicali. Immediatamente dopo gli eventi di Wonder Boy in Monster Land, i giocatori controllano un avventuriero che, sconfitto il Mecha Dragon, è stato afflitto da una maledizione che lo trasforma in un uomo lucertola. Il giocatore deve viaggiare in tutto il mondo e sconfiggere tutti gli altri draghi della terra per tornare alla forma umana. Come nel gioco originale, i giocatori esplorano varie terre, sconfiggendo i nemici per guadagnare oggetti come frecce e palle di fuoco e soldi che possono essere usati per acquistare nuove armi e armature. Nel corso del gioco, il giocatore ottiene nuove forme di animali, ognuno con nuove abilità che permettono ulteriori esplorazioni. Questi includono uomo lucertola, che può sputare il fuoco, uomo topo, che può salire su blocchi marcati, uomo piranha, che può nuotare sotto l’acqua, uomo leone, che può colpire sopra e sotto con la loro spada e uomo falco, che può volare attraverso l’aria.

Il gioco conserva il gameplay e il livello del gioco originale, anche se con alcuni miglioramenti come l’arma istantanea e la rimozione della necessità di acquistare pietre di fascino per l’acquisto di nuove attrezzature. Il gioco supporta anche le password dal gioco originale. Le nuove funzionalità aggiunte al remake includono ulteriori impostazioni di difficoltà, l’opzione di giocare come un personaggio femminile denominato Wonder Girl, che modifica anche il titolo del gioco, le aree bonus bonus nascoste e la possibilità di attivare in modo indipendente Grafica e audio tra gli stili moderni e retrò, l’ultima delle quali include impostazioni aggiuntive come i filtri visivi e un’opzione audio FM.

L’idea di creare un remake fan di Wonder Boy III: La trappola del drago è stata originariamente concepita da Omar Cornut già nel 1998. Lo sviluppo è iniziato alla fine del 2013, e il remake è stato annunciato per la prima volta nel giugno del 2016.

Il remake è stato originariamente sviluppato dal programmatore Omar Cornut e dall’artista Ben Fiquet, che ha lavorato in precedenza insieme a Soul Bubbles, come un remake fan sviluppato dall’inversione ingegneristica del codice originale del gioco Master System. Lizardcube ha lavorato al gioco in collaborazione con il designer di gioco Ryuichi Nishizawa. Fiquet ha prodotto tutta l’arte e l’animazione per il gioco singolarmente. [14] Nonostante le richieste dei fan per includere personaggi della gang di Monica, imitando come il gioco originale sia stato rilasciato in Brasile con la stessa licenza, Lizardcube ha dichiarato che non sarebbe possibile a causa delle licenze richieste. Lo stesso vale anche per l’uso di sprites dal porto Turbografx-16 di Hudson Soft, il drago’s Curse, in quanto i diritti di tale versione sono attualmente detenuti da Konami.

La colonna sonora del gioco è composta da Michael Geyre, che ha rielaborato la colonna sonora originale composta da Shinichi Sakamoto. La colonna sonora originale chiptune è stata organizzata usando veri strumenti musicali interpretati dai musicisti. La colonna sonora organizzata include elementi di diverse tradizioni di musica mondiale, tra cui musica classica, tango, mediorientale e giapponese.

I giochi a corsa limitata rilasceranno una versione fisica di PlayStation 4 nelle versioni standard e nel collezionista nell’estate 2017. Arc System Works pubblicherà anche un’edizione fisica della versione PlayStation 4 in Asia nel luglio 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here