Rimedi naturali contro l’alito cattivo

0
243
bocca

Oggi vi parliamo di un problema della serie “imbarazzante” che affligge moltissime persone, e di tutte le età! Noi determineremo solo le cause più semplici dell’alito cattivo, eccovi un elenco:

la scarsa igiene orale,

la cattiva alimentazione,

il digiuno,

la cattiva digestione,

il consumo eccessivo di alcol,

il fumo.

Una scarsa igiene orale è la prima causa di alitosi che bisogna valutare. Molte volte non basta lavare i denti dopo ogni pasto, ma è necessario utilizzare il filo interdentale, e disinfettare il cavo orale con un buon collutorio, meglio se preparato da voi stessi. Inoltre, è altrettanto importante la pulizia della lingua, attraverso uno strumento chiamato nettalingua, che rimuove la patina bianca che spesso si forma sulla lingua, sintomo di una cattiva digestione.

Preparare un buon collutorio è molto semplice, basta utilizzare oli essenziali da mescolare in 100 ml di acqua, possiamo scegliere fra arancio amaro, limone, menta piperita, eucalipto, per le loro proprietà antibatteriche, disinfettanti e rinfrescanti. Potremmo, ad esempio, mescolare 5 gocce di olio essenziale di menta e 5 gocce di olio essenziale di eucalipto in 100 ml d’acqua ed effettuare sciacqui e gargarismi ogni sera.

Una cattiva alimentazione ricca di ricca di proteine del latte, zuccheri o alimenti salati possono contribuire alla proliferazione di batteri che abitano il cavo orale, inoltre, alimenti dolci o salati comportano una diminuzione della produzione di saliva, importantissima e nostra principale alleata contro l’alitosi, in quanto disinfetta e mantiene pulita la bocca. E’ importante, dunque, bere molta acqua e mangiare frutta e verdura che stimolano la produzione di saliva.

Sappiamo che digiunare non risolve il problema dell’alitosi, in quanto la masticazione aiuta ad eliminare le cellule morte presenti nella nostra bocca.

La cattiva digestione è una causa importante dell’alito cattivo. Esistono diversi rimedi naturali che potreste provare ad adoperare, come decotti e tisane digestive da assumere immediatamente dopo i pasti. La tisana finocchio e rosmarino, ad esempio, si prepara lasciando in infusione i semi di finocchio e un cucchiaino di rosmarino in mezzo litro di acqua bollente per 15 min. Una volta filtrato il contenuto, potrete gustarla e regolare la vostra digestione. Altra tisana digestiva è quella alla menta, oppure i decotti, quelli di limone, di arancia e di zenzero.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here